insalata calda di lenticchie al limone

per 10 persone
    • un kg di lenticchie di Giacomo Santoleri*
    • un kg di verdure da soffritto (tra porro, carote, cipolla e sedano)
    • olio EVO robusto q.b.
    • una cipolla
    • la scorza pelata di un limone
    • 10 rametti ti timo
    • un rametto di rosmarino

Da tempi immemorabili noi italiani pensiamo che mangiare lenticchie a capodanno porti soldi per l’anno nuovo: ogni lenticchia una monetina. Le lenticchie del Casino di Caprafico, però, sono così buone che pazienza, se la superstizione non funziona!

LA RICETTA

Questa ricetta va preparata il giorno prima, perché il sapore ruvido e terrigno della lenticchia abbia tempo di ingentilirsi.

Fate un trito sottilissimo (anche con l’aiuto di un robot da cucina) di porro, sedano, carota, poca cipolla, uno spicchio d’aglio; unite la scorza di un limone grattugiata (solo la parte gialla: quella bianca è amara), timo e rosmarino. Fate soffriggere e tenete da parte.

Sciacquate le lenticchie e tuffatele in abbondante acqua bollente; cuocetele al dente (saranno necessari circa 25 minuti), scolate bene, e stufatele per finire la cottura nel soffritto di gramolata al limone. Regolate sale e pepe macinato fresco e lasciate riposare ventiquattr’ore prima di servire.

Arrivato il momento, ungete le lenticchie con del buon olio scaldate leggermente e portatele in tavola.

* Prodotto incluso nel Box 04 Natalissimo !